Laptop in classic library with books in background seriesOPPOSIZIONE A DECRETO INGIUNTIVO

Premesso che l’opposizione a decreto ingiuntivo può comunque essere sempre depositata in forma cartacea (sia essa esercitata sotto la forma dell’atto di citazione, sia che sia promossa con ricorso), trattandosi di primo atto e dunque di atto diverso da quelli aventi natura endoprocessuale per cui vige l’obbligo di deposito telematico, vediamo quali sono le cautele da osservare.

Atto di citazione

1) Notifica

A mezzo U.G.: SI

A mezzo PEC: SI, in quanto atto proprio dell’Avvocato. La citazione va sottoscritta con firma digitale ed allegata al messaggio PEC. La procura alle liti, alla luce dell’art. 16 undecies della legge di conversione 132/15 necessiterebbe di attestazione di conformità da apporre nella relata di notifica. In assenza delle specifiche tecniche del Ministero, di cui all’art. 16 undecies co. 3 dl. 179/2012, si ritiene che comunque nulla osti alla notifica dell’atto di citazione a mezzo PEC. Ed infatti, il difetto di procura alle liti, può essere eventualmente sanato in un momento successivo e comunque l’attività svolta dall’avvocato può in ogni caso essere ratificata direttamente dall’assistito (art. 182 c.p.c.). Anche in caso di notifica a mezzo PEC, è opportuno comunicare l’avvenuta opposizione alla Cancelleria che ha emesso il d.i.. E’ possibile depositare la comunicazione di avvenuta opposizione direttamente nel fascicolo monitorio, selezionando l’apposita dicitura al momento di indicare la tipologia atto.

2) Iscrizione a ruolo

A seguito di notifica a mezzo UG: atto principale è il file dell’atto di citazione convertito in file .pdf. L’atto notificato, con la relativa relata e eventuali cartoline, va scansionato e autenticato ai sensi dell’art. 16 decies del dl. 179/2012 come modificato dalla lg. 132/15.

Ricorso

1) Iscrizione a ruolo

Atto principale è il ricorso convertito in file .pdf.

2) Notifica

A mezzo U.G.: è possibile, previo download della copia informatica di ricorso, procura e decreto di fissazione udienza e previa attestazione di conformità anche su foglio separato.

A mezzo PEC: allo stato, è possibile procedere alla notifica soltanto dei rispettivi DUPLICATI INFORMATICI. Anche in questo caso, è opportuno comunicare l’avvenuta opposizione alla Cancelleria che ha emesso il d.i., depositando la comunicazione di avvenuta opposizione direttamente nel fascicolo monitorio.

Pagine: 1 2